Cuben Fiber

CTF3 (Cuben Fiber) è un prodotto commercializzato e sviluppato da Tech Cubic Corporation (attualmente è di proprietà di Dyneema) come un tessuto ad alte prestazioni per applicazioni quali vele, scafi di dirigibile, aquiloni e innumerevoli altri tipi di design che hanno come requisito la resistenza estrema agli strappi associata ad un peso estremamente ridotto.

Da questa premessa va tenuto conto che gli impieghi della Cuben fiber si sono diffusi anche in altri tipi di applicazioni soprattutto in ambito outdoor (tenze, zaini, tarp).

Una curiosità legata a questo prodotto è quella che riguarda la nascita del suo nome che pare sia stato coniato in riferimento all’imbarcazione America³ (pronunciato l’America Cubed), vincitrice nel 1992 della Coppa America.

Nel corso di quella competizione lo yacht in questione utilizzava vele tessute con il materiale precursore del prodotto attualmente in commercio.

Produzione

Cuben fiber è un tessuto laminato costituito da ultra polietilene ad altissimo peso molecolare (UHMWPE) in monofilamenti di fibra e poliestere, PVF, film, ecc.

Spesso Cuben Fiber è confusa con fibra di carbonio, una delle molte fibre impiegate come rinforzo in alcuni laminati in Cuben Fiber.

Utilizzo

Il materiale viene utilizzato nella nautica per le vele ad elevate prestazioni prestazioni, windsurf, gommoni, scafi dirigibile, ma anche per applicazioni mediche e sempre più in attrezzature backpacking ultralight, come tende e zaini.

Un ulteriore utilizzo riguarda le vele che anziché utilizzare la tradizionale stoffa tessuta, vengono realizzate con pannelli che sono legati e cuciti insieme. In questo caso le vele vengono laminati su uno stampo. Il materiale così ottenuto è più durevole pur essendo più leggero. UHMWPE (Ultra-high-molecular-weight polyethylene) ha un’ottima resistenza ai raggi ultravioletti ed è meno incline a disintegrarsi da flessioni ripetute rispetto sia kevlar o fibra di carbonio.

Limiti di Cuben Fiber

Nonostante la grande resistenza a strappo e la sua leggerezza questo materiale presenta dei limiti in situazioni di carichi costanti per lungo tempo. Essa infatti presenta la tenedenza ad allungarsi in queste condizioni anche se il trattamento brevettato su questo materiale punta a limitare al massimo questo difetto.

>